Home
Remo Calzona

Nato a Catanzaro il 19.01.1939, si e' laureato nel luglio del 1964 in Ingegneria Civile presso l'Università di Roma.

Entrato nell’Università appena dopo la Laurea, ha svolto con continuità la sua carriera universitaria presso la Facoltà d’Ingegneria dell’Università di Roma “La Sapienza”, dove ha seguito questo cursus honorum:


  • Assistente Ordinario alla cattedra di "Tecnica delle Costruzioni" ad iniziare dal 1965;
  • Professore incaricato di “Tecnica delle Costruzioni” dall’anno accademico 1971_1972;
  • Libero docente in “Tecnologia dei materiali e Tecnica delle Costruzioni” dal 1971;
  • Professore Ordinario di “Tecnica delle Costruzioni” presso La Facoltà di Ingegneria “La Sapienza” di Roma dal 1978, insegnamento che tutt’ora ricopre.

L’attività universitaria si è arricchita anche con periodi di ricerca presso la University of California Berkeley, l’Empire College di Londra (England), la University of Surrey (England) presso la quale è stato nel 1982 External Examiner for the University degree of Doctor in Philosophy.

Ha partecipato a centinaia di congressi scientifici, in molti dei quali come Chairman o Invited Lecturer, tra i più importanti:

  • ”8th International Congress of FIP”, Londra, 1978;
  • ”10th International Congress of FIP”, New Delhi, India, 1986;
  • “World Congress on Railway research WCRR ‘94”, Parigi, 1994;
  • “Second International Conference on Structural and Construction Engineering: September 23/26 2003 - Rome;
  •  “10th International Conference on Civil, Structural and Environmental Engineering Computing: August 30 2005 - Rome;
  • Accademia Nazionale delle Scienze - Academia Scientiarium et Artium Europae: Joint Autumnal Conference on Large Construction versus Safety - October  2003

Ha redatto oltre 150 pubblicazioni scientifiche e tecniche, pubblicate su riviste nazionali ed internazionali ovvero negli atti dei più importanti Congressi Internazionali, tra le tante le più note per la risonanza scientifica:

  • “Calcolo a membrana dei gusci a doppia curvatura con superficie media a forma di paraboloide iperbolico” -    Giornale del Genio Civile, 1969, Mechanical Review, 1990;
  • “Behaviour of dense and lightweight concrete under multi-axial stresses“ - 8th International Congress of F.I.P., London, 1978;
  • “Consolidamento di un edificio dissestato dal sisma del Friuli: valutazione della sicurezza” - Estratto dalla rivista ”L’industria delle costruzioni”, Roma, giugno 1978
  • “Mechanical properties of high - strength concrete (A.S.C.): review of current knowledge and future research” - 10th International Congress of F.I.P. New Delhi, 1986;
  • “Consolidamento e restauro statico della cattedrale di S. Lorenzo a Perugia” - Estratto dalla rivista ”L’industria delle costruzioni”, Roma, marzo 1987;
  • “Sezione variabile e massa idrodinamica per strutture snelle immerse” - Estratto dal “Giornale del Genio Civile”, Roma 1991;
  • “Riflessioni sul consolidamento delle strutture murarie antiche” - Estratto dalla rivista ”L’industria delle costruzioni”, Roma, febbraio 1993;
  • “Fatigue, Decay and Railway research”. WCRR ‘94, Parigi, 1994;
  • “La fatica e la permeabilità del calcestruzzo” -  Università degli Studi di Roma ‘La Sapienza’ - Facoltà di Ingegneria - rivista “Studi e Ricerche”, Roma ottobre 1995;
  • “Remarks on the approval process of designs of structures provided with innovative anti-seismic system in Italy” - presented at the “7th International Seminar on seismic isolation, passive energy and dissipation”, Assisi October 5 2001
  • “Dal mondo del pressappoco all’universo della precisione: il Ponte di Messina” - Atti convegno, Roma 19 dicembre 2001;
  • “Safety and performances for Messina Bridge” - Joint Autumnal Conference, October 30 2003 - Rome;
  • “Epistemological Aspect of Safety Concerning the Challenge of Future Construction: The Messina Bridge” - presented at the “10th International Conference on Civil, Structural and Environmental Engineering Computing, August 30 2005 - Rome”: Saxe-Coburg Publications
e dei volumi:
  • “Il Calcolo del Cemento Armato e degli stati delle tensione ammissibili e degli stati limiti”, giunto alla III edizione, Hoepli. Recensito in Italia ed all’estero.
  • Diffuso in U.S.A. dalla “Engineering Societies Library”, New York;
  • “Fatica e decadimento dei materiali e delle strutture sottoposte ad azioni cicliche” - Università degli Studi di Roma ‘La Sapienza’ - Facoltà di Ingegneria con Ferrocemento;
  • FIP Handbook on Practical Design: “Examples of the design of concrete structures”;
  • Il conglomerato leggero strutturale, Edizioni Scienza e Tecnica, Milano 1982;
  • “La Ricerca non ha fine: il Ponte sullo Stretto di Messina” - Edizioni DEI, Roma 2008.

La ricerca nel campo universitario è stata accompagnata dalla attività pratica di Ingegnere espressa con la progettazione e realizzazione di Grandi Opere di Ingegneria civile che sono quelle realizzate da Co.Re. Ingegneria nel corso della sua attività.

Per la riconosciuta competenza e il prestigio scientifico ha ricoperto le seguenti cariche:

  • Membro del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici dal 1988;
  • Componente delle Commissioni Ministeriali presso il Ministero dei Lavori Pubblici per la redazione delle:
    • Norme tecniche per l’esecuzione delle opere in cemento armato normale e precompresso e per le strutture metalliche;
    • Norme Tecniche per la progettazione, l’esecuzione ed il collaudo dei ponti stradali;
    • Norme Tecniche relative ai criteri generali per la verifica della sicurezza delle Costruzioni e dei carichi e sovraccarichi;
    • Presidente della Commissione per la redazione del “Testo Unico” sulle Costruzioni, entrate in vigore nel settembre 2005.
  • Relatore dei più importanti affari di risonanza nazionale riguardanti la Torre di Pisa, la Laguna di Venezia, la Difesa del Tevere, la Legge Merloni 109, il Ponte sullo Stretto di Messina, il Testo Unico sulle Costruzioni.
  • Membro del Consiglio Nazionale delle Ricerche (C.N.R.).
  • Componente della Commissione di studio per le Norme relative alle costruzioni in cemento armato e cemento armato precompresso, ai leganti idraulici ed ai laterizi del C.N.R.;
  • Vicepresidente del Consiglio della Fédération Internationale de la Précontrainte (F.I.P);
  • Chairman della Commissione F.I.P. “Lightweight aggregate concrete for marine structures”;
  • Consigliere dell’Associazione Italiana Cemento Armato e Precompresso (A.I.C.A.P.);
  • Consigliere della Associazione Italiana Recupero e Consolidamento delle Costruzioni (ASS.I.R.C.CO);
  • Componente della Commissione Tecnico-Finanziaria A.N.A.S. per le Autostrade Romane ed Abruzzesi (A.N.A.S.);

E’ stato anche:

  • Consulente scientifico della Soc. UNICEM (FIAT);
  • Consigliere di Amministrazione della Società Bonifica (Italstat IRI);
  • Componente della Commissione A.N.A.S. per il parere sul Ponte di Messina;
  • Componente della Commissione Consultiva Immobiliare della Soc. INA - Assitalia;
  • Amministratore Unico della CO.RE. Ingegneria - Società di Progettazione.

Per la stima generale e la chiara fama è stato incaricato da varie Amministrazioni come Collaudatore di importanti opere tra le quali:

  • Il consolidamento e restauro del Palazzo di Giustizia di Roma (Ministero LL.PP.);
  • La Diga del Locone in Puglia (CASMEZ);
  • La Strada a scorrimento veloce tra la fascia ionica di Siderno e la piana di Rosarno (CASMEZ);
  • La tratta ferroviaria Roma - Napoli del nuovo Sistema Alta Velocità;
  • Uffici Finanziari di Cuneo.

La probità e correttezza lo hanno fatto scegliere da varie Magistrature come “Consulente Tecnico d’Ufficio” per delicati o difficili procedimenti giudiziari quali:

  • Il procedimento penale per il crollo della copertura dello Stadio “La Favorita” di Palermo;
  • Il procedimento per il crollo del ponte ferroviario  sulla ferrovia Eccellente - Rosarno (Procura di Vibo  Valentia);
  • Il procedimento per i crolli degli edifici di S. Angelo dei Lombardi e di Lioni a seguito del Terremoto dell’Irpinia con circa 1000 morti (Procura di S.Angelo dei Lombardi);
  • Il procedimento per il crollo dell’edificio di Via Villa Iacobini in Roma con 27 morti (Procura di Roma);
  • Il procedimento per il crollo della copertura del Palazzo delle Esposizioni di Roma (Procura di Roma);
  • Il procedimento penale relativo alla sicurezza del Palazzo di Giustizia di Roma.

e dal “Tribunale dei Ministri” di Roma quale C.T.U. nei procedimenti giudiziari contro: 

  • Il Ministro Ronchey + altri per l’uso delle Terme di Caracalla;
  • Il Ministro Scotti + altri per gli acquisti di immobili da parte del Sisde. 

E’ stato arbitro in importanti Arbitrati.
Nella sua attività professionale Remo Calzona ha ricoperto il ruolo di Coordinamento Generale per i seguenti interventi:

  • Piano Opere del Giubileo 2000. Galleria Principe Amedeo, Sottopasso Lungotevere in Sassia,
  • Interconnessione Parcheggio Gianicolo - Viabilità Roma, 1999;
  • Il Centro Nazionale per le Arti Contemporanee di Roma MAXXI, 2000.

nonché di Direttore dei Lavori per

  • Lavori di ristrutturazione generale del Complesso Ospedaliero di S. Giovanni Addolorata - "Corpo C ".